Sedia Eifel Charles Eames

DESCRIZIONE

Sedia conosciuta come “Sedia Eiffel” per l’uso di una base in cavi ricurvi e saldati. Il risultato è semplicemente una sedia confortevole che si adatta ad ogni tipo di superficie ed ambiente.

Progettata a partire da una rete d‘acciaio saldata, è una variazione sul tema della scocca monopezzo di forma organica che combina trasparenza,  leggerezza ed elevato livello di tecnicità.

‎Questa sedia è disponibile senza imbottitura, con cuscino del sedile o con cuscino del sedile e dello schienale in due pezzi, denominato rivestimento ‚ Bikini‘ per la sua forma.‎

Adatta per qualsiasi ambiente, ideale per i tavoli da pranzo moderni, a casa ma non solo: può essere utilizzata anche in ristoranti, mense e piccole aree di ristorazione.‎

Grazie alla raffinata struttura in tondino di acciaio inox, è robusta e stabile e offre ampie possibilità di utilizzo anche in spazi pubblici, sale conferenza e riunione.

L‘iconicità di questa sedia rappresenta una soluzione adatta a spazi dedicati a conferenze,  riunioni, media e simili in cui il valore estetico deve essere inconfondibile.‎

CARATTERISTICHE

La Sedia Eifel Bikini Eames è stata progettata per essere accessibile a tutti. La seduta è comoda, è possibile anche con l’imbottitura, e stabile, grazie alle solide quattro gambe .

QUALITA' E MATERIALI

Legno e pelle: le gambe in faggio e acciaio della Sedia Eifel Bikini Eames garantiscono la solidità di questo oggetto e la bellezza della laccatura, mentre la pelle o il velluto del rivestimento (disponibile in vari colori) offre il massimo comfort alla seduta (è possibile anche scegliere un rivestimento di tessuto, per una maggiore praticità).

  • struttura in acciaio cromato o nero;
  • rivestimento in ABS e e imbottita  seduta in pelle o cotone

UTILIZZO

La Sedia Eifel Bikini Eames è perfetta per una sala da pranzo, abbinata al Tavolo Ovale o al Tavolo Quadrato di Mackintosh. Il suo stile lo rende adatta anche a un’elegante sala riunioni di un ufficio e la possibilità di personalizzare il colore della seduta la rende adattabile a diversi stili di arredamento.

VARIANTI

La Sedia Eifel Bikini Eames è disponibile in frassino massiccio  laccato nero.

Le misure sono: larg. 47 cm. h. 80 cm. prof. 54 cm.

Per il rivestimento della seduta è possibile scegliere fra:

  • tessuto (colori campionario);
  • pelle (colori campionario)
  • pelle Pony (colori campionario).

Per le gambe è  è possibile scegliere fra:

  • gambe in acciao e faggio
  • gambe in acciaio

Per la versione con gambe e acciao è possibile anche scegliere se con braccioli o no.

L' OPINIONE DEL DESIGNER

La Sedia Eifel Bikini Eames è una sedia di design, ma allo stesso tempo versatile e comoda: la sua linea è particolare e moderna, ma si lega con eleganza anche a stili molto diversi.

 

-+
272,95 € + IVA

Charles Eames

I coniugi Charles e Ray Eames è una coppia che ha completamente rivoluzionato il design del XX secolo e che ha fatto da pioniere per il cosiddetto “design organico”. Il loro studio era la loro casa. Di base per moltissimi anni a Los Angeles, questo grande coppia fece ingresso nella storia del design con la famosissima Organic Chair, presentata nel 1940 ad un concorso presso il MoMA di New York.
Si tratta di un pezzo che tutti saprebbero riconoscere: modellata sul corpo umano, la sedia vinse il concorso grazie alle sue linee così semplici eppure così eleganti e rivoluzionarie. Inizialmente, però, la sedia non si presentava come un prodotto di facile commercializzazione, anzi.
Era impossibile da costruire, poiché lʼindustria ancora non aveva sviluppato le tecniche necessarie alla sua realizzazione.

Oltre alla Organic Chair che Charles & Ray Eames hanno realizzato , troviamo anche la Lounge Chair e laPanton Chair.

Anche lʼaltrettanto famosa La Chaise, creata nel 1948 e ispirata al bronzo Floating Figure dello scultore Gaston Lachaise. Si tratta di un design particolarmente espressivo e che mai aveva visto qualcosa di simile prima di allora. Sono tutti oggetti che, tuttora, anche i meno appassionati di design scelgono per i loro arredi.

Sicuramente, il materiale preferito dalla coppia di coniugi era lʼavveniristica plastica, che permetteva di ottenere in maniera facile ed economica ogni tipo di forma e linea. Ma gli Eames non sono stati solamente dei portentosi designer.
Di pari passo alle loro creazioni, infatti, si dedicarono anche a molti progetti di architettura, come ad esempio le Study Houses di Pacific Palidades, che furono progettate in collaborazione con un’altra pietra miliare dellʼarchitettura e del design: Eero Saarinen.

I coniugi furono pionieri anche nella comunicazione con il grande pubblico. Sono infatti ricordati anche per i loro cortometraggi e le loro opere audio-visive con cui accompagnavano le loro esposizioni. Da ricordare sono A Communication Primer del 1953, Tops del 1969 e Powers of Ten, realizzato nel 1977.

contatto WhatsApp

Scegli tra...