Sedia Jacobsen 7 chair con coppetta

DESCRIZIONE

Il top della qualità Made in Italy si ritrova nella sedia Arne Jacobsen serie 7: questa riproduzione di altro livello dell’opera del designer danese presenta una linea moderna e inconfondibile, che ha lasciato un segno nella storia del design. Ma oltre alla linea accattivante la sedia Jacobsen deriva da un progetto complesso, che comprende lo studio dei materiali più adatti nella ricerca di una seduta comoda e solida. Le sue dimensioni e la sua leggerezza ne fanno un modello versatile, grazie anche all’ampia scelta di finiture e colori disponibili, che riescono a soddisfare il gusto di tutti gli appassionati.

CARATTERISTICHE

Un progetto come quello della sedia Arne Jacobsen richiede materiali di alto livello: solo in questo modo infatti è possibile ottenere una sedia comoda, leggera e bilanciata allo stesso tempo, senza rinunciare allo stile.

Quindi le caratteristiche sono;

  • struttura in alluminio cromato;
  • sedile in faggio, rovere, frassino o ciliegio stondato a vapore.

UTILIZZO

La versatilità della sedia Jacobsen, che deriva dal suo stile minimale e dalla sua leggerezza, permette di utilizzarla in diversi ambienti: che si tratti di un ufficio, di una sala riunioni o di un salotto moderno, questo modello di sedia si rivela sempre una scelta vincente.

QUALITA' E MATERIALI

Esperti artigiani italiani lavorano per creare questo oggetto di design, affiancando alla loro abilità la scelta dei migliori materiali, seguendo sempre il progetto originale del designer danese. La struttura in alluminio coniuga solidità e leggerezza, mentre per il sedile vengono scelti solo legni di alta qualità (come faggio, rovere, frassino e ciliegio), che vengono stondati a vapore: in questo modo si ottiene una curvatura naturale, che segue le fibre e l’elasticità del legno, dando vita a una seduta comoda e solida allo stesso tempo.

VARIANTI

La struttura della sedia Jacobsen serie 7 è in alluminio cromato.

Per il sedile/Schienale sono disponibili diverse opzioni::

  • Faggio tinta legno: wengè, ciliegio, noce chiaro, noce scuro, faggio naturale;
  • Faggio laccato: colori RAL come da campionario
  • Rovere naturale:, Rovere laccato poro aperto colori RAL campionario 
  • Frassino naturale, Frassino laccato poro aperto  colori RAL campionario
  • sedile in ciliegio naturale, sedile in ciliegio laccato poro aperto colori RAL campionario

IL PARERE DEL DESIGNER

La sedia Jacobsen serie 7 è un’icona del design moderno: leggera e versatile, rimane un evergreen dello stile, facilmente adattabile a diversi ambienti e arredamenti.

 

-+
119,00 € + IVA

Arne Jacobsen

La capacità di riflettere ad interi ambienti, in cui i vari elementi sono inquadrati fra loro a formare un unico, armonico insieme è ciò che Arne Jacobsen, architetto e designer danese, ha sempre comprovato nel corso della sua fortunata carriera.
Nato a Copenhagen, sin da bambino amava ritrarre la natura con massima precisione: la sua passione era la pittura.
Suo padre, commerciante, riteneva migliore la carriera di architetto, così Arne studiò alla Reale Accademia di Belle Arti di Copenhagen fino al 1927.

Dopo aver vinto un concorso nel 1929 per la casa del futuro e tre anni di praticantato in uno studio di architettura, decise di aprire nel 1930 un ufficio tutto suo a Hellerup, vicino Copenhagen.

Il suo primo progetto di sedia è del 1952: la "Ant", il cui nome deriva dalla vaga rassomiglianza con la sagoma della formica con la testa alzata, è composta da una seduta in legno impiallacciato ricoperto di lino, curvato per ottenere anche lo schienale; le tre gambe, in plastica nella prima versione e in acciaio tubolare nelle successive, esprimono concetti come minimalismo e leggerezza e offrono sostegno con scarso impaccio per i piedi.
Inizialmente disegnata per la casa farmeceutica danese Novo Nordisk, la Ant acquisì presto notorietà e permise a Jacobsen di sviluppare altri progetti di sedie.
 
Sedia Ant, 1952
 
 La sedia più celebre (e più copiata) è la serie 7 del '55; simile alla Ant ma con quattro gambe anziché tre, e con lo schienale triangolare, invece che ellittico; la filosofia di Jacobsen era che un progetto poteva essere sempre migliorato, così studiò delle varianti, o meglio delle estensioni della numero 7, prevedendo rotelle, braccioli, piano di appoggio e vari tipi di rivestimenti: certamente la praticità accrebbe, a scapito però dell'estetica complessiva.

Egg e Swan, 1956

 Nel 1956 ideò le sedie Swan e Egg, prodotte da Fritz Hansen, e ne scaturì anche la versione poltrona; queste avvolgenti e scultoree sedute si caratterizzano per le notevoli dimensioni e per la possibilità, da parte di chi le usa, di assumere differenti posizioni.

contatto WhatsApp

Scegli tra...